Il cinema di Gian Vittorio Baldi – Cronaca di Anna Magdalena Bach

Martedì 4 dicembre

In seguito all’uscita del saggio di Guido Zauli, Gian Vittorio Baldi. Ricerca e trasgressione, la Biblioteca comunale Manfrediana di Faenza e Il Cineclub Il Raggio Verde hanno deciso di riproporre alcune delle opere di uno dei registi più anomali della produzione italiana.  Se nelle prima due tappe della rassegna incontreremo il Baldi regista di corti e lungometraggi, nell’ultima serata ci misureremo col Baldi produttore grazie alla proiezione di Cronaca di Anna Magdalena Bach, presentato in sala dallo stesso Baldi.

Nel 1720, pochi mesi dopo la morte della sua prima moglie, Johann Sebastian Bach, sposa la cantante Anna Magdalena Wülken. Quest’ultima tiene un diario sul quale annota le sue impressioni. Trent’anni dopo rievoca la sua vita accanto al geniale musicista. La musica e l’amore si fondono nella cronaca di una vita e di una geniale concezione musicale.”Ho voluto portare la musica sullo schermo, ho voluto mostrare la musica agli spettatori” ha dichiarato il regista Jean-Marie Straub. Il film in effetti è un rigoroso esercizio di stile che parte da un’autobiografia musicale (suonata attraverso 25 brani da Gustav Leonhard) e che si trasforma in una storia d’amore.

Filmtv.it

il film si allontana dall’essere pura documentazione dell’opera di un genio per diventare uno dei saggi cinematografici più belli e intensi sulla industria culturale -Walter Veltroni

Cronaca di Anna Magdalena Bach

Regia:  Jean-Marie Straub, Danièle Huillet

Anno:  1967

Durata: 94’

Cast : Gustav Leonhardt, Christiane Lang, Paolo Carlini

Presenta il film il produttore Gian Vittorio Baldi

 

[http://www.youtube.com/watch?v=mHMo_J1UDXo]